50×15 34×17 – I RAPPORTI

La bicicletta da corsa ha due corone (gli anelli dentati) anteriori, generalmente formate da 53 denti quella più grande e 39 quella più piccola, (in molti casi però si monta il cosiddetto compact che ha 50 e 34 denti per ridurre il peso e aumentare l’agilità). Posteriormente si montano invece in genere 10 rapporti che vanno da un minimo di 11 a un massimo 29-30, ogni ciclista sceglie questi 10 rapporti a suo piacere, in base alle proprie preferenze, uno dei più classici va da 12 a 25, ma ci sono ciclisti che montano anche un 32 posteriore. Il funzionamento è molto semplice, il rapporto tra i denti anteriori e quelli posteriori moltiplicato per la misura della ruota ci da lo sviluppo metrico della pedalata, ovvero quanti metri facciamo ogni pedalata. Ad esempio se abbiamo 34 davanti e 27 dietro otteniamo:
(34:27) x 2.136 = 2,68m
mentre se usiamo il rapporto più lungo 50×12 otteniamo:
(50:12) x 2.136 = 8,90m
E’ semplice capire che tra fare meno di 3 metri per pedalata e farne 9 c’è una grossa differenza in termini di potenza da imprimere al pedale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.