BikePacking, L’acqua indispensabile alimento…ma, attenzione a dove approvvigionarsi e come

L’acqua è indispensabile in ogni allenamento sportivo, ma lo è di più quando siamo in una avventura di pochi o lunghi giorni. Talvolta questo importante alimento, vitale per mantenersi in salute, non è potabile poiché anche quando l’acqua sembra pulita, può essere ricca di batteri, microrganismi e virus che possono causare malattie o addirittura la morte.

I filtri per acqua potabile portatili sono utili in situazioni ove potrebbe rivelarsi difficoltoso approvvigionarsi di acqua potabile come per esempio:

1) filtro acqua campeggio in zone non attrezzate e molto isolate, ma vicino a sorgenti d’acqua dolce come fiumi o laghi.

2) filtro acqua trekking durante lunghe camminate per boschi in periodi molto caldi, ove una borraccia d’acqua potrebbe non bastare e non si è sicuri di bere da sorgenti trovate lungo il cammino.

3) potabilizzare acqua in viaggio in paesi stranieri dove c’è scarsità idrica e le acque non vengono trattate perfettamente per essere potabili al 100%.

Come si legge sopra, ci possono essere moltissimi motivi per dotarsi di un sistema di filtraggio acqua portatile che, in casi estremi, potrebbe anche salvare la vita perché bere acqua è fondamentale per sopravvivere, il fabbisogno giornaliero in condizioni normali è di circa:

anni MASCHI FEMMINE

11-14 anni 2,100 lt. 1,900 lt.

15-17 anni 2,500 lt. 2,000 lt.

≥ 18 anni 2,500 lt. 2,000 lt.

In media alla temperatura ambientale di 15°C e senza dover compiere molti sforzi, una persona adulta può resistere anche una settimana intera senza bere; al variare delle condizioni fisiche dell’individuo, della temperatura e dell’umidità ambientale si riduce esponenzialmente il tempo di sopravvivenza.

In condizioni di elevato calore e di scarsa umidità si dovrebbe assumere 0.25 lt. circa ogni ora equivalenti a 3 lt. Al giorno, questi dati sono stati redatti dall’ European Hydration Institute.

Il sopraggiungere di problemi dovuti alla disidratazione possono cominciare già con la perdita del 7% dell’acqua contenuta nel nostro corpo, per controbattere questa perdita l’organismo diminuisce la sudorazione per risparmiare liquidi ma il corpo si surriscalda e possono manifestarsi dei colpi di calore.

Per risolvere il problema esistono delle tecnologie nuove che filtrano l’acqua e noi consigliamo queste che abbiamo già testato in centinaia di migliaia di km. Ovviamente ognuno ha la sua esperienza e probabilmente altre soluzioni efficaci, quindi esortiamo nel comunicarle a: ridersbike@ridersbike.net

La prima soluzione è un filtro per l’acqua, il LifeStraw Vestergaard, ideato per fornire acqua potabile pulita ai paesi in via di sviluppo; il LifeStraw filtra il 99,9% di tutti i batteri e protozoi presenti in laghi, torrenti o fiumi. Come suggerisce il nome, il dispositivo funziona come una cannuccia, consentendo agli utenti di bere in modo sicuro direttamente da qualsiasi fonte di acqua disponibile. La cannuccia può filtrare fino a 1.000 litri prima di dover essere sostituito ed è molto popolare tra backpackers e altri viaggiatori. Da quando è stato introdotto per la prima volta alcuni anni fa, il sistema di filtraggio LifeStraw si è fatto strada in molti altri prodotti. Ad esempio, il LifeStraw Steel ha un guscio metallico che aiuta a sopportare posizioni estreme nella propria bike.

Il secondo prodotto che vi proponiamo è una bottiglia per purificatore d’acqua ‘Ultralight Grayl’ , ideato e poi realizzato grazie ad una campagna di successo di Kickstarter; si tratta di un flacone di purificazione facile da usare. Basta aprire il coperchio e riempirlo di acqua di provenienza di un fiume, un lago o un lavandino. Quindi posizionare il tubo di filtraggio incluso nella parte superiore della bottiglia e premerlo verso il basso nell’acqua. Mentre scende, l’acqua viene forzata attraverso un filtro a base di carbonio e dalla parte opposta esce acqua sicura e pulita. L’intero processo dura circa 15 secondi, il che lo rende uno dei metodi di filtraggio più veloci in circolazione.

Il terzo prodotto è un depuratore d’acqua ultravioletto SteriPEN che si basa sulla luce ultravioletta per ‘uccidere’ gli elementi pericolosi in agguato nella nostra acqua. La luce UV rende il 99,99 percento di questi elementi completamente innocuo, rendendolo un modo efficiente per creare acqua potabile pulita in movimento. Per farlo funzionare, riempi una bottiglia di acqua, accendi SteriPEN, mettilo nel liquido e inizia a mescolare. Un display integrato ti dice quando fermarti, ma di solito ci vogliono circa 90 secondi. Questa particolare penna che uccide i germi ha il difetto che necessita di essere ricaricata.

Passiamo al microfiltro Katadyn Hiker Pro, capace di trattare fino a un litro di acqua al minuto. Il suo sistema di filtraggio rimuove microrganismi, sostanze chimiche e batteri. Abbastanza piccolo per chi viaggia da solo, pur rimanendo efficiente da supportare tre persone al giorno durante un viaggio prolungato, Hiker Pro offre un filtraggio in un solo passaggio, che consente di riempire le bottiglie di Nalgene e le sacche idratanti direttamente dalla fonte senza timore.

Il ‘MSR Guardian Water Purifier Pump‘ pesa un pò, circa 1kg, ed è utilizzato da chi viaggia in luoghi remoti, ande desolate ove l’acqua è scarsa o pericolosa per il nostro organismo. E’ un filtro molto efficace, utilizzato anche dai militari in missioni speciali. The Guardian può filtrare 2,5 litri di acqua al minuto, rimuovendo fisicamente virus, batteri, protozoi e particolato. Inoltre, il dispositivo può trattare fino a 10.000 litri di acqua per tutta la sua durata, che equivale a circa tre litri al giorno, ogni giorno, per 10 anni. Costruito per resistere ad ambienti estremi e sopravvivere a un sacco di abusi sul campo, il Guardian è molto costoso, ma se hai bisogno di molta acqua potabile pulita nel backcountry, nient’altro è paragonabile a questo filtro.

Questo sistema di filtraggio dell’acqua è della Katadyn BeFree, una membrana da 0,1 micron (0,0001 mm) che cattura tutti i patogeni, ad eccezione dei virus. Fra quelle testate non è il top.

La Sawyer ha un sistema di filtraggio dell’acqua per gravità, cioé bisogna appendere la borsa e lasciare che la gravità faccia tutto il lavoro. Questo filtro leggero viene fornito con un doppio filetto e un serbatoio. Il filtro da 0,1 micron è fatto per rimuovere il 99,9999% di tutti i batteri e il 99,999% di tutti i protozoi.

Dove vedere e acquistare questi prodotti ? In Italia abbiamo avuto difficoltà nel trovarli, salvo qualche negozio di outdoor, ma in America non c’è problema. Per gli amanti dell’acquisto on line, leggasi e-commerce, consigliamo Amazon.

Fonti tester varie nazionalità

Pubblicazione contenuti. Per inviare notizie e articoli con foto e /o video, utilizzare la mail: ridersbiker@gmail.com. Per controversie sui contenuti del sito web, rivolgersi sempre al nostro consulente legale Avv. Simone Valenti di Firenze.

Lascia un commento