Ciclismo ed Etica, Quando la informazione è pubblicitaria

Il seguente articolo è un atto di denuncia pubblica nei confronti di alcune aziende compiacenti che permettono a dei blog di pubblicare test prettamente inutili e redazionali camuffandoli in articoli, in violazione di ciò che è l’etica ed il rispetto verso i consumatori. Un comportamento deplorevole ove i giornalisti che si macchiano di codeste nefandezze vanno puniti secondo le regole deontologiche, mentre per coloro che non sono giornalisti va tutto il nostro più disappunto per codesti metodi a dir poco schifosi.

Ai lettori possiamo soltanto consigliare di boicottare tutti quei blog ove l’informazione ed i test sono palesemente farlocchi.

Usate la testa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.