Ciclismo, il telaio della bici: come prendere le misure

Nel ciclismo, sia a livello amatoriale che agonistico, è fondamentale assumere una corretta posizione per ottimizzare la propria prestazione sportiva. La biomeccanica è una tecnica che migliora l’efficienza del ciclista in bici, favorendo la respirazione e la dinamica degli arti inferiori nel gesto della pedalata, minimizzando il dispendio energetico ed evitando posture scorrette fonte di infiammazioni ai legamenti e dolori articolari a carico soprattutto della colonna vertebrale. L’efficienza meccanica può essere calcolata con una buona approssimazione attraverso metodi matematici seguendo le teorie più accreditate, mentre per l’efficienza fisiologica è necessario utilizzare apparecchiature sofisticate gestite da preparatori atletici con esperienza.

 

 

NOTE

H=Altezza del telaio misurata tra l’asse del pedaliere e la mezzaria dell’incrocio dei tubi.

Hs=Altezza della sella: distanza che separa l’asse del pedaliere dall’incavo della sella, alla sua sommità

R = Arretramento della sella:distanza che separa la punta della sella dalla verticale dell’asse del pedaliere

S = Distanza sella manubrio: misurata tra la punta della sella e la mezzaria della parte orrizzontale de manubrio

D= Scarto sella-attacco: misurato tra la sommità della sella e la sommità dell’attacco del manubrio.

Pubblicazione contenuti. Per inviare notizie e articoli con foto e /o video, utilizzare la mail: ridersbiker@gmail.com. Per controversie sui contenuti del sito web, rivolgersi sempre al nostro consulente legale Avv. Simone Valenti di Firenze.

Lascia un commento