[COMUNICATO] WILIER, UNA NUOVA BICI DA CORSA ELETTRICA

Progettata per ri-immaginare i limiti tradizionali e l’usabilità di una bici da strada di fascia alta, la nuova Cento1 Hybrid di Wilier combina i tratti distintivi affini al marchio italiano, ma con il sistema di servo-assistenza più leggero sul mercato. Il risultato è una bici da strada ibrida elettrica, con pedalata assistita, per un peso totale di ben 26 Kg. La Cento1 Hybrid comprende un telaio e una forcella interamente in carbonio, che nasconde una batteria integrata nel tubo obliquo che alimenta il potente, ma minuscolo motore del mozzo posteriore della bdc, rendendolo praticamente indistinguibile da una normale bici da strada.

Il motore del mozzo posteriore ha praticamente le stesse dimensioni rendendolo difficilmente riscontrabile, salvo il pulsante che si trova all’incrocio tra il tubo superiore e lo sterzo.

Non sorprende che Cento1 Hybrid riproduca la stessa geometria di resistenza del Cento10NDR di Wilier , dal momento che entrambe le bdc sono quasi identiche, salvo il motore elettrico.

Secondo Wilier, il livello di assistenza del motore viene regolato semplicemente utilizzando il pulsante di controllo sopra menzionato, che può anche essere associato a uno smartphone.

Ciò consente ai riders di accedere all’app Wilier, che offre una serie di opzioni come la gestione delle funzioni della bicicletta, la mappatura dei percorsi e l’analisi dei dati delle prestazioni. L’app ha anche la capacità di controllare il livello di assistenza necessario per raggiungere il proprio allenamento mirato, aggiungendo potenza quando necessario.

Wilier offre attualmente l’ ibrido Cento1 in un modello, che viene equipaggiato con un gruppo Shimano Ultegra e freni a disco idraulici, per un totale di quasi 6000,00 Euro.

.:.

La Willier ha dichiarato che il peso della bici da corsa, senza il pacco batteria è di 12 kg con un telaio in carbonio monoscocca, componenti meccanici e un sistema di servo-assistenza Ebikemotion, con un peso totale (motore, batteria e controlli) di 3,7 KG. Per 6000,00 Euro ci aspettavamo almeno un Durace…

La Cento1 Hybrid è dotata di componenti di tipo tradizionale, come i freni a disco idraulici, il gruppo Shimano a 11 velocità e le ruote in alluminio ad alto profilo. L’unico componente che differisce dall’equipaggiamento standard fornito è il mozzo posteriore, che contiene l’unità di guida che fornisce assistenza al pedale. L’energia richiesta dal motore viene erogata dalla batteria, che è perfettamente integrata nel tubo obliquo del telaio. Il sistema è controllato (acceso, spento e monitorato) tramite un pulsante integrato nel tubo orizzontale, che consente al ciclista di scegliere tra le diverse modalità di assistenza offerte da Cento1 Hybrid.

Esistono diverse opzioni per l’utilizzo e la gestione dell’intero sistema. La più semplice di queste opzioni è solo quella di utilizzare il controller integrato nel tubo orizzontale, che consente di accendere e spegnere il sistema e di selezionare il livello di assistenza desiderato, premendo il pulsante retroilluminato.

I ciclisti che desiderano una maggiore interazione con il sistema possono scaricare l’app EBIKEMOTION dedicata dall’App Store o dal PlayStore, che fornisce l’accesso al centro di comando del sistema. Questa app apre le porte a tutta una serie di funzioni, dalle più semplici (classiche funzioni del computer a ciclo come velocità di visualizzazione, distanza, livello di carica rimanente, inclinazione ecc.) Al più complesso (gestione della navigazione e programmazione delle varie uscite, registrazione dati, impostazione avvisi meteo, ecc.).

L’intelligenza di Cento1 Hybrid non si ferma qui: il sistema può anche aiutare quando si desidera monitorare altri parametri, ad esempio la frequenza cardiaca. Se abbinato a una fascia per cardiofrequenzimetro, è possibile impostare la frequenza cardiaca massima. Se la frequenza cardiaca raggiunge la soglia predeterminata durante l’attività, il sistema attiverà il motore, consentendo alla frequenza cardiaca di tornare entro la soglia impostata senza dover smettere di pedalare.

Foto e video per gentile concessione della Willer

Pubblicazione contenuti. Per inviare notizie e articoli con foto e /o video, utilizzare la mail: ridersbiker@gmail.com. Per controversie sui contenuti del sito web, rivolgersi sempre al nostro consulente legale Avv. Simone Valenti di Firenze.

Lascia un commento