[Firenze in bici] La piramide delle Cascine

Nella città di Firenze si trovano monumeri esoterici molto particolari, fra questi c’è la piramide al parco delle Cascine che venne costruita nel 1796 da Giuseppe Manetti, l’architetto fiorentino di Ferdinando III Lorena, per essere utilizzata come ghiacciaia. Al suo interno si trovano delle nicchie dove si conservavano gli alimenti al fresco. La Legge Leopoldina del 1776 aboliva gli appalti delle ghiacciaie ai privati.

La piramide delle Cascine non è l’unico impianto che serviva allo scopo, infatti, sin dall’ epoca rinascimentale, esistevano numerose “diacciaie” di forma solitamente conica, che venivano collocate nei fossati lungo le mura di cinta della città, in quei tratti che erano esposti ai venti freddi di nord-est. Ecco perchè si trovavano nei pressi di Porta al Prato, lungo la cinta che si dirigeva verso Porta San Gallo, quindi nel tratto tra questa e Porta a Pinti, e poi ancora nel tratto verso Porta alla Croce.

La piramide è uno dei sette luoghi egizi o neoegizi a Firenze. Gli altri sono:

l’obelisco di Boboli (1297-1213 a.C.),
i resti del tempio di Iside (II secolo d.C.) sotto il complesso di San Firenze
il Museo Egizio
il Museo Stibbert (corredi di due mummie) e il tempietto neoegizio nel parco
il tempietto di Osiride nel giardino Torrigiani
la scala egizia del parco di Villa il Boschetto

La piramide è alta circa 10 metri ed è attualmente adibita a deposito dei giardinieri.

fonte

piramide_massonica

LA PIRAMIDE INIZIATICA è insieme la Forma che l’organizzazione massonica assume e il Simbolo del percorso che, nel progredire della Conoscenza della Legge Naturale, tutti i Fratelli compiono con metodo costante di lavoro, per Tradizione, verso la saggezza interiore, la conoscenza, il limite terreno della Verità, immagine del cammino dell’uomo verso il suo bisogno di Infinito.

La Massoneria postula la capacità dell’uomo di ricercare, con i soli propri mezzi, il progredire della Conoscenza. A questa ricerca della verità partecipano in vario grado, ma con metodo di lavoro costante per Tradizione, tutti i Fratelli stessi, nel corso delle generazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.