[Pubblicita’] Garmin: il sensore di cadenza a cosa serve e perché montarlo ?

La forza che il ciclista deve applicare per trasmettere una determinata potenza alla ruota dipende dalla cadenza della pedalata stessa (rpm): cadenze ridotte comportano l’impiego di tensioni muscolari più elevate e viceversa. Tra gli appassionati, i tecnici e i ricercatori, vi sono coloro che sostengono sia più vantaggioso adottare cadenze relativamente elevate e coloro che pensano che ciò non sia vantaggioso. Da oltre mezzo secolo proliferano gli studi su questo argomento e sui possibili fattori che ne determinano la scelta da parte del ciclista.

Le ipotesi sull’argomento sono ancora lontane dall’essere ricondotte a un’interpretazione univoca in grado di conciliare le evidenze sperimentali spesso contrastanti.

– Lo scrive Aldo Sassi in un articolo tratto dalla rivista “Scienza e Sport” N° 4, 2009.
Questa premessa per introdurre il sensore di cadenza della Garmin GSC10, il quale serve per ricavare i dati relativi alla cadenza rilevati e registrati dal ciclista. Sono disponibili due sensori GSC 10: uno per la cadenza e uno per la velocità. Di seguito la foto.

 

La maggior parte degli studi pubblicati portano nel loro insieme a ritenere che:

1) la cadenza energicamente più economica sia più bassa di quella spontaneamente scelta da ciclisti evoluti, sebbene progressivamente crescente all’aumentare del carico di lavoro;
2) la scelta di cadenza operata dai ciclisti sia sostanzialmente un compromesso tra le cadenze più economiche dal punto di vista energetico (60-70 rpm) e quelle che minimizzano lo sforzo muscolare degli arti inferiori (100 rpm) – Lucia e Coll., 2004.
La relazione tra la cadenza di pedalata e la percezione dello sforzo (RPE) ne sarebbe la conferma, visto che il livello minimo di percezione dello sforzo si attesta intorno alle 80-85 rpm. (Garda Trainer)

.^.

NOTA SHOP

Il sensore di cadenza del Garmin si può acquistare opzionale, oppure lo si trova nelle confezioni top level dei GPS.

.*.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.