[Tecnica] Il posizionamento delle tacchette

L’uomo in bicicletta si trova appoggiato su cinque punti (manubrio, sella e pedali). Le gambe eseguono un movimento circolare con una base di appoggio sui pedali più larga rispetto a quella della deambulazione; il cosiddetto fattore Q (15-17 cm è la distanza media tra i pedali). Questo “benedetto” fattore Q associato a difetti di appoggio o a morfologia particolare della gamba (per esempio tibia vara) conduce a posizioni errate del ginocchio (varismo e valgismo) con deficit di rendimento biomaccanico e con la possibilità di esporsi a probabili infiammazioni. Dopo questa breve analisi, di cosa possa rappresentare, dal punto di vista biomeccanico la pedalata, risulta fondamentale sapere come posizionare le tacchette dei pedali a sgancio rapido che vincolano, per innumerevoli giri, le nostre articolazioni in posizioni, che se scorrette, risultano molto pericolose.

Il posizionamento della tacchetta può essere effettuato in modo manuale o attraverso tabelle prefissate.

Posizionamento longitudinale: per ottenere un corretto rendimento di tutta la catena cinetica degli arti inferiori bisogna posizionare bene il piede sul pedale. L’asse del pedale deve posizionarsi verticalmente al centro della prima testa metatarsale. E’ possibile ricercarla regolando longitudinalmente la tacchetta di aggancio.

Il metodo migliore è ormai quello più volte indicato, attraverso l’analisi del piede:

– il piede nudo, si flette l’alluce per capire dove possa essere precisamente, l’articolazione metacarpo falanga

– arretrando questo punto di 7-8 mm si riesce a determinare con una discreta precisione il centro della prima testa matatarsale

– si fissa con un cerotto su questo punto un qualcosa che abbia un certo spessore, bullone, sfera, ecc.

– si infila il piede nella calzatura, si aggancia il pedale e si osserva se la regolazione precedente era corretta

– se ciò non fosse così, fare un segno sulla scarpa e toglierla per regolarla successivamente.

E’ opportuno eseguire queste operazioni ogni volta che si acquista un nuovo modello di scarpa, si cambia marca o modello di pedali.

FONTE

Documento PDF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.