Italia, Farnesina: Precauzioni per i viaggi in Turchia

L’Unità di Crisi della Farnesina, in data 27 luglio, ha diramato un comunicato, tuttora valido, al permanere delle forti criticità nella situazione politica e civile in Turchia; la Segreteria di Stato agli Affari Esteri e Politici interviene per raccomandare particolare attenzione e cautela agli italiani che intendano recarsi nel Paese.

Ciò in ragione dell’ulteriore e progressivo deterioramento del quadro generale di sicurezza e dell’allerta per possibili ulteriori attentati terroristici dopo quello avvenuto nella città di Suruç, vicino al confine con la Siria, che lo scorso 20 luglio ha causato decine di morti e feriti.

Coloro che già si dovessero trovare in territorio turco, sono invitati a evitare luoghi affollati e assembramenti, soprattutto nelle aree a ridosso del confine con la Siria e l’Iraq; il rischio è di venire coinvolti in manifestazioni di protesta nei quartieri a maggioranza curda nelle principali città del Paese, soprattutto nelle province dell’est e del sud-est.

Si consiglia pertanto di seguire con estremo scrupolo eventuali indicazioni impartite in loco dalle Autorità turche di pubblica sicurezza e di osservare le seguenti precauzioni:
– rimanere in stretto contatto con il proprio tour operator;
– informarsi circa l’evolvere della situazione nell’area consultando il sito www.viaggiaresicuri.it gestito dall’Unità di Crisi del Ministero degli Affari Esteri italiano.

Fonte Farnesina – San Marino, 3 agosto 2015/1714 d.F.R.

manifestazioni_in_turchia_2015

Pubblicazione contenuti. Per inviare notizie e articoli con foto e /o video, utilizzare la mail: ridersbiker@gmail.com. Per controversie sui contenuti del sito web, rivolgersi sempre al nostro consulente legale Avv. Simone Valenti di Firenze.

Lascia un commento