[Itinerari] Umbria, Alle falde del Gran Sasso

Dai Prati di Tivo, si percorre la strada che dal Piazzale Amorocchi va verso Cima Alta, inizialmente è asfalto, poi diviene sterrato.

Giunti in località la Laghetta, dove termina la strada, si svolta a sinistra, poco dopo vi è un guardrail che blocca la strada, lo si aggira e si segue un’evidente strada sterrata, si oltrepassa una sbarra e giunti alla prima curva a gomito si prosegue a destra.

Qui c’è una strada meno evidente, che con dei tornanti conduce al Rifugio del Montanino. Si seguono le indicazioni (paletti) del CAI che portano su un sentiero, sempre scendendo, ed obliquando su un pendio. A questo punto il sentiero diviene una mulattiera, ripida e senza protezioni a valle, che continua a scendere verso Forca di Valle.

Si attraversa un prato, segnato dai fuoristrada, fino alla sterrata ripida sulla sinistra che scende con tornanti e fondo molto rovinato a Forca di Valle. Giunti in paese, sulla sinistra la segnaletica dell’ippovia porta a Tossicia.

Note: il percorso è frequentato da turisti equestri, che solitamente percorrono in senso contrario al tracciato descritto. Occorre dunque la massima attenzione e dare la precedenza. Il percorso lo si può anche fare partendo da Teramo o da Montorio al Vomano, scegliendo la salita per i Prati di Tivo o dalla strada asfaltata oppure, con un percorso fuori strada, salendo da Cusciano per il Montagnone fino alla Laghetta.

Si raccomanda sempre l’uso del casco e di portare con sé abbigliamento adatto alla stagione, un kit per forature e per il Pronto Soccorso. Portare con sé il cellulare e chiamare il 115 o il 118 in caso di gravi incidenti.

Periodo consigliato: da fine maggio a fine settembre

Autori della scheda: Lucio De Marcellis e Gianluigi Camillini.

Difficolta’ Quota massima
Media la Laghetta 1600 m. m.
Sviluppo Durata
16.0 m. 02:30:00
Segnaletica
Altimetria
Andamento Dislivello
Salita m. 200 m.
Discesa m. 1200 m.
Ciclabilità Tipo di fondo
100 % asfalto solo per breve tratto, sterrato e a tratti sconnesso

FONTE

.^.

Video di Andrea Pietroni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.