[Firenze in Bici] Arte e Cultura: I misteri di San Miniato a Monte

[Firenze in Bici] Arte e Cultura: I misteri di San Miniato a Monte

Lo zodiaco in marmo della navata di San Miniato al Monte in Firenze e’ il piu’ notevole d’Italia, se non di tutto il mondo. L’iscrizione latina sulla lastra di marmo accanto lo chiama ‘numine celesti’ ‘una divina immagine del cielo’, ed a ragione. Leggi di più chi sono[Firenze in Bici] Arte e Cultura: I misteri di San Miniato a Monte

[Shimano 2018]: Oltre ai gruppi anche scarpe e pedali

[Shimano 2018]: Oltre ai gruppi anche scarpe e pedali

La Shimano è una azienda che ha quasi il monopolio nel mercato di componenti per la bici da strada e la mountain bike; oltre a ciò si dedica, non sempre con successo, nella produzione di scarpe, meglio invece i pedali mtb dedicati al gravity, enduro e all mountain. Ovviamente sul mercato la concorrenza su questi prodotti è vasta, rispetto al passato. Comunque la Shimano Japan (non l’Italia) ci informa di aver creato una nuova linea di prodotti; si tratta delle scarpe AM901, AM701, GR900 e GR700, con i primi due modelli dotati di tacchette (clipless) e gli altri due per pedali flat. Leggi di più chi sono[Shimano 2018]: Oltre ai gruppi anche scarpe e pedali

[Comunicato stampa] Nuove Campagnolo Bora AC3 (strada)

[Comunicato stampa] Nuove Campagnolo Bora AC3 (strada)

Le ruote Campagnolo della famiglia BoraTM, da sempre sinonimo di vittoria, sono diventate oggetto di desiderio non solo per gli appassionati di ciclismo in generale, ma anche per i migliori corridori professionisti, una leggenda che deriva dalla solida costruzione, dai materiali di altissima qualità e dalla progettazione estremamente avanzata che permette loro non solo di offrire un vantaggio tecnico vincente, ma anche di mantenere costanti le prestazioni nel tempo. Leggi di più chi sono[Comunicato stampa] Nuove Campagnolo Bora AC3 (strada)

[Diritti Umani] Monache buddiste pedalano in mtb 4mila chilometri

[Diritti Umani] Monache buddiste pedalano in mtb 4mila chilometri

Jigme Konchok Lhamo, una monaca di 22 anni, spiega il motivo dell’iniziativa: “Mentre nel 2015 prestavamo soccorso alle popolazioni terremotate del Nepal, abbiamo saputo di numerose ragazze povere vendute dai loro stessi genitori perché non sapevano più come mandare avanti la famiglia. Abbiamo così organizzato una escursione in montagna per dimostrare che le donne hanno la stessa potenza e forza degli uomini. Leggi di più chi sono[Diritti Umani] Monache buddiste pedalano in mtb 4mila chilometri

[ADV] +Watt: Sprint Energy+

[ADV] +Watt: Sprint Energy+

Sprint Energy+ è una barretta energetica ad alto contenuto di carboidrati. La sua formulazione è stata studiata per essere assunta prima e/o durante gli sforzi fisici di lunga durata. Ananas, papaya e cocco rendono il gusto della barretta Sprint Energy+ particolarmente piacevole. Modo d’uso: prima e durante gli sforzi prolungati, 1 barretta per ogni ora di attività. Ingredienti: marzapane 27% (zucchero, mandorle, acqua, umidificante: sorbitolo; sciroppo di zucchero invertito, sciroppo di glucosio), ananas disidratato 17% (ananas, zucchero, correttore d’acidità: Leggi di più chi sono[ADV] +Watt: Sprint Energy+

[Toscana] Quasi 2 mln euro per ciclopista dal Girone a Badia a Settimo lungo l’Arno

[Toscana] Quasi 2 mln euro per ciclopista dal Girone a Badia a Settimo lungo l’Arno

Una pista ciclabile in riva sinistra d’Arno, dal Girone nel Comune di Firenze fino a Badia a Settimo a Scandicci. Il progetto definitivo è stato approvato in linea tecnica dalle due Amministrazioni Comunali, che adesso parteciperanno alla procedura della Regione che mette a disposizione i fondi del Por Creo 2014-2020 destinati al “Sostegno ad interventi di mobilità sostenibile – Sistema integrato Ciclopista dell’Arno e Sentiero della Bonifica”; la richiesta è che l’opera venga finanziata per l’importo massimo previsto, ovvero l’80% del totale dell’investimento (1.850.000 euro da quadro economico). Leggi di più chi sono[Toscana] Quasi 2 mln euro per ciclopista dal Girone a Badia a Settimo lungo l’Arno

[Firenze in Bici] Arte e Cultura: Forte Belvedere

[Firenze in Bici] Arte e Cultura: Forte Belvedere

Il Forte Belvedere doveva rappresentare l’estremo rifugio per i Medici in caso di attacco o sommossa, raggiungibile velocemente da entrambe le sponde dell’Arno, grazie al Corridoio Vasariano. Per questo vi avevano pensato anche a un segretissimo “forziere” in cui nascondere, se necessario, i propri inestimabili tesori. Leggi di più chi sono[Firenze in Bici] Arte e Cultura: Forte Belvedere