Quale pedivella montare sulla bici ?

Un sistema, ben più accurato, è stato definito dal dottor Haushalter, medico dello sport presso l’università di Lione e biomeccanico del team nazionale francese. Questi ha identificato che esiste un rapporto diretto tra la lunghezza del femore dell’atleta e la lunghezza di pedivella, poiché queste due componenti lavorano quasi in parallelo.

La tabella stilata dal dottor Haushalter è basata sulla lunghezza biomeccanica del femore, che è rilevabile solo attraverso una radiografia. Può essere però utilizzata anche conoscendo la lunghezza del femore ottenuta attraverso una misurazione. In sostanza ci si siede facendo poggiare le spalle contro un muro e con le gambe a 90°. Dopodiché si misura la distanza tra le ossa sporgenti dell’anca e della rotula. Questa misura poi va riportata in tabella per ottenere il range di pedivella idoneo alla propria corporatura.

Tabella per il calcolo della lunghezza delle pedivelle.


Bisogna quindi verificare a quale lunghezza di pedivella reale corrisponda il nostro femore e poi definire il range, scegliendo quella immediatamente più corta e quella subito più lunga.

Ad esempio, nel mio caso con un femore da 412mm di lunghezza, io avrei bisogno di una pedivella da 170mm, ma potrei usare pedivelle da 167,5mm o 172,5mm su strada o 165mm e 175 in mtb.

Fonte testo completo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.