[Semproniano in bici] Castello di Catabbio

 

Il castello di Catabbio si trova nella parte meridionale del territorio comunale di Semproniano, sulla strada che unisce Catabbio alla località Scalabrelli. Il castello venne costruito nel corso del XII secolo dalla famiglia Aldobrandeschi.

Alla fine del Duecento, il complesso venne ereditato dagli Orsini di Pitigliano, entrando così a far parte della loro contea, senza però rimanervi per lungo tempo.

Infatti, agli inizi del Quattrocento, i Senesi riuscirono ad espugnare la fortificazione che, nei decenni successivi, fu al centro di lotte e contese che portarono ad un saccheggio del castello agli inizi del Cinquecento.

Divenuto completamente inagibile e perduta l’importanza assunta nei secoli precedenti, fu decisa la costruzione di una villa fortificata per i vescovi di Sovana, che iniziarono ad utilizzarla come residenza estiva.

La costruzione del nuovo fabbricato vide l’impiego dei materiali di recupero in pietra provenienti dal castello oramai distrutto; l’ala meridionale del complesso è ciò che rimane dell’originario complesso medievale.

La struttura rimase a disposizione dei vescovi sovanesi fino alla fine del Seicento, epoca in cui fu decisa la vendita. Da allora, il complesso è rimasto sempre di proprietà privata.

Il castello di Catabbio conserva gli originari elementi medievali soltanto nella parte meridionale del complesso.

Il rimanente corpo di fabbrica principale, e quelli secondari ad esso addossati, presentano strutture murarie in pietra, con porte e finestre che richiamano gli elementi stilistici tardorinascimentali e cinquecenteschi; l’intero fabbricato si articola su 3 livelli.

Fonte: Wikipedia

Pubblicazione contenuti. Per inviare notizie e articoli con foto e /o video, utilizzare la mail: ridersbiker@gmail.com. Per controversie sui contenuti del sito web, rivolgersi sempre al nostro consulente legale Avv. Simone Valenti di Firenze.

Lascia un commento