Specialized Test the Best, il 18-19 Novembre 2017 a Firenze

Ritorna anche quest’anno il Test the Best di Specialized organizzato a Firenze, per due giorni, ove sarà possibile provare le novità 2018. Specialized vi darà la possibilità di testare i prodotti della collezione 2018.La flotta “Test the Best” 2018 sarà composta dai seguenti modelli: Crux, Sequoia, Diverge, Roubaix, Tarmac, Allez, Venge, Epic, Camber, Enduro e Levo. Come ad ogni Test, sarà necessario portare con se un documento di identità, l’abbigliamento da ciclismo, casco, scarpe e pedali.

.:.

.:.

NOTA DI REDAZIONE
Si invita gentilmente i nostri utenti/lettori nel non interpellarci, in quanto in questo evento 2017 non siamo l’ufficio stampa e, non essendo media partner, non possiamo fornire informazioni di alcun tipo. Per le vostre richieste, rivolgersi a Specialized Italia al numero: 02 481 4495. www.specialized.com

33 commenti in “Specialized Test the Best, il 18-19 Novembre 2017 a Firenze”

  1. Nota di Direzione. Per chi lo ha chiesto: la foto di copertina ritrae una MTB, ma nel test the best ci sono bici di vario tipo, come scritto nella notizia.

  2. ma come si fa a dimenticarsi di inserire nell’evento 2017 l’ufficio stampa che l’anno precedente ha dato visibilità ? Basta vedere google per avere un’idea…Bho!!!

    1. dimenticato sarebbe poco, qui è proprio come scrive nell’articolo, una mancanza di rispetto verso chi lavora con serietà professionale.

      1. L’organizzazione di un evento come quello viene pianificato mesi prima, quindi i rispettivi partecipanti erano a conoscenza e concordato insieme che il media partner 2016 veniva scartato. Brutta cosa…

        1. Ma uno caxxo potrà decidere se avvalersi di un media o di un ufficio stampa ? Tutta questa pappardella di articolo, perchè non sono considerati…su viaaaa…., caxxo vi frega, fateveli scivolare, voltate pagina e mandate a pescare chi non vi ha rispettato come professionisti!

          1. Un va miha bene codesto discorso, vorrei vedere te se un tu venissi interpellato da chi presumi dovrebbe farlo al momento opportuno e poi racconti bischerate, intato paetecipi e godi per quel che viene. Un va ben..no, nini, così un si fa….

    2. fossi un partner avrei riflettuto più a lungo ed evitare codeste figurucce del cinci verso i giornalisti…ma poi, pensate, mica hanno bannato dei qualsiasi. No…qui si tratta di ben altro. Sono andato a vedere chi è emmegipress. Caxxo tanta roba! E’ gente in gamba…pubblicano contenuti molto utili, c’è di tutto…trattano anche la salute su un sito web davvero ganzo. Il mio medico lo ha letto e mi ha detto che sembra di leggere la treccani scientifica da come è fatto bene.

      1. Quelli di Probike organizzano dal 2013 quell’evento ed è sempre andato alla grande; sono cliente e posso dire che sono negozianti seri. Non so come sta la storia vera, ma a me sembra molto strano che se rimani contento l’anno prima, poi l’anno dopo non richiami il professionista. Secondo me c’è qualcuno che ha lanciato il sasso e poi ha nascosto la mano, ed è chi ha mancato di rispetto verso emmegipress.

        1. Concordo: conosco i ragazzi di Probike e sono onesti e corretti sia nel lavoro sia in una gita in bici. Sono convinto che emmegipress lo ha bannato chi ha lanciato il sasso e poi nascosto la mano!

          1. Chi non sa apprezzare lancia i sassi, ma poi finisce che prende il boomerang in faccia…non aggiungo altro tanto non serve. La storia si ripete…come per il lupo che perde il pelo…ma non il vizio dell’uva…

          2. Conosco i Poccianti da anni, sono molto seri! Difficile dimenticano gratificare chi li aiuta nel loro lavoro. Quelli di emmegipress sono anche conosciuti per essere bravi.

            1. Quelli del Bicisport organizzano il girotoscana in maniera impeccabile e ci lavora il loro partner come ufficio stampa, proprio l’emmegipress. Con ottimi risultati di visibilità! Sono bravi anche come negozio; Stefano bravo in meccanica, ora c’è anche Massimo. Gianni al commerciale, onesto non ti rifila pacchi come accade altrove. Purtroppo non vendono mtb da enduro e DH..altrimenti toglierebbero mercato ad altri. Ho letto e rimango dispiaciuto per tutti. Emmegipress ripeto molto bravi! Bho…vai a capire la mente di chi fa eventi.

              Comunque ho da fare un appunto invece sulla location: l’anno scorso non sono riuscito a provare bene la bici da corsa…e poco la e-bike. Andrebbe spostato l’evento altrove…in una zona agevole. Poi il parcheggio è ridotto a pochi intimi…

            2. Tutti bravi e buoni, ma intanto qualche testa di pennacchio ha lasciato fuori dall’evento quelli dell’emmegipress che avrebbero dato visibilità a palla come ufficio stampa. Se vu siete contenti…di codesta storia, amen. Importante e divertirsi abbombazza…anche se concordo la location avrebbe un pò stancato, poi i pistino da freeride…m’è belle e sceso.

    1. Non funziona così, almeno nel Nord ove abito. Di consueto Media Partner può essere anche uno sponsor o per il 50% o totalmente. Però dipende dagli accordi con chi organizza.

      1. In pratica si sono tirati la zappa sui piedi, hanno eliminato il media partner e l’ufficio stampa in un colpo solo. Dei veri fenomeni 😀

        1. Quello che non capisco è, ma la Specialized Italia sponsorizza l’evento o il tutto è accollato a chi organizza?

          1. Da quanto ne so, su un evento al Nord…l’organizzatore pagò di tasca sua 2500,00 Euro per fare il tutto. Specialized ha fornito lo stand e le bici.

            1. Ho telefonato a Specialized Italia, gentilissimi. Ho fatto riferimento a questa notizia. Mi hanno detto che la location è a Vincigliata…Fiesole…io non ci vado! L’anno scorso non riuscii a fare un giro decente con la bici da corsa. Secondo me la location va cambiata, va bene per chi testa le mountain bike!

      2. Di consueto il Media Partner viene pagato dalla pubblicità degli sponsor presenti. L’ufficio stampa è un lavoro professionale, che svolgono i giornalisti, e viene pagato dagli organizzatori dell’evento. Almeno da quanto ne so, abito a Roma, per esperienza di amici giornalisti.

  3. Ho telefonato a Specialized Italia, gentilissimi. Ho fatto riferimento a questa notizia. Mi hanno detto che la location è a Vincigliata…Fiesole…io non ci vado! L’anno scorso non riuscii a fare un giro decente con la bici da corsa. Secondo me la location va cambiata, va bene per chi testa le mountain bike!

    1. Concordo con Patrizia. La location è sbagliata! Infatti l’organizzatore dell’evento è probike di Firenze che vende in prevalenza mtb da discesa, freeride, AM…questa roba qua a noi stradisti importa sega…detto alla Toscana.

      Il Test the Best dovrebbero organizzarlo in due differenti location: una per gli amanti della MTB lasciando Vincigliata ed uno altro in zona Galluzzo Firenze, ove puoi testare veramente la bici da strada.

      Per me, stradista, questo evento è inutile!

      Consiglio agli stradisti di evitare nel andarci: perdete tempo!

      Io vado altrove!

  4. Gli organizzatori sono tre: Bicisport Firenze, Probike Firenze e Poccianti. Fra i tre conosco da anni Bicisport per competenza, serietà nel vendere, riparazione meccanica, servizio logistico, ecc. Bravi anche per evento organizzato ogni Settembre al Galluzzo per noi stradisti. Secondo me evento Specialized deve organizzarlo Bicisport – Firenze.

    1. Mi sembra è dal 2013 che Probike organizza il test the best per Specialized a Vincigliata. La location come dicono altri è sbagliata per noi stradisti. Lo avevo scritto anche nel forum anno scorso del BDC! Io non ci vado e neanche altri amici stradisti! Se cambian location valuterò dove, ma se rimane dov’è ora…perdo tempo e preferisco andare a fare un giro in bici con gli amici.

  5. A me questi eventi lascino il tempo che trovano. Sono stradista come diversi leggo in questi commenti e non mi piace la zona. Ci vado a cercare funghi…a fare trekking…per arrivare ad avere un pò di piano (stare in quota) hai soltanto i Bosconi…poi…o scendi a Caldine o Polcanto o vai verso Montesenario…non riesci a fare un test misto per la bdc!

  6. Concordo con Alex: Il Test the Best dovrebbero organizzarlo in due differenti location: una per gli amanti della MTB lasciando Vincigliata ed uno altro in zona Galluzzo Firenze, ove puoi testare veramente la bici da strada.

  7. Secondo me, vado in bdc dal 1970, codesti eventi servono soltanto a Probike e Poccianti: uno vende in prevalenza MTB e lo altro si sta estendendo a vendere la turbo levo elettrica. Al Bicisport Firenze, opinione personale, cosa gliene viene ? Una fico secco, perché il gruppo MTB da competizione lo hanno perso mi pare due anni fa; gli è rimasto qualcuno ? Quindi fanno soltanto stradisti. Secondo me Bicisport Fi butta soldi dalla finestra partecipando all’evento.

    1. Non esiste soltanto Probike che vende MTB, ve ne sono altri a giro in Firenze e Toscana, ed anche bravi e, secondo me, competenti.
      Nel Bicisport Fi, da quanto ne so, c’è l’addetto stampa che da anni si occupa di sviluppare il progetto GPSMtbike e GPSTouring. Ho visto alcuni di loro, un bel gruppetto, forse una decina, a Vallombrosa, poi li ho ribeccati nei boschi di Cavriglia. Girano parecchio. Sono tutti con maglie personalizzate con scritto il nome di questo magazine oppure GPS Mtb, ecc.
      Li ho visti in Val D’Orcia: avevano furgoni attrezzati, una troupe tv con carrellino, roba da sbavo, sembrava facessero un film o uno spot.
      Comunque lo staff mtb/bdc va su Cannondale. Non ho visto Specialized!

      1. Le divise che fanno quelli del GPSMtb e del Ridersbike sono bellissime. A me piacerebbe quella dei cavalieri di malta, ma non è in vendita.

        Ritornando all’evento di Specialized, a me non interessa. Vado in bici da corsa per divertimento. Ho smesso di fare gare. Le loro bici non mi piacciono. Sono italianista. Possiedo una Colnago da diversi anni e non la cambio. Una MTB Scott. Stavo pensando ad una MTB Cannondale che vedo nel magazine ridersbike ne parlano spesso: ci farò un pensiero ed andrò da Bicisport!

        La location di Vincigliata, per me è sbagliata; forse agli stradisti corridori piacerà, però…parti dalla fattoria e….sali…per andare a Fiesole…con i muscoli a freddo!!!

        Sali sino ai Bosconi e poi arrivi alle 4 strade. Qui…o sali per Montesenario…o scendi alle Caldine…o sali verso Monteloro…o scendi al Polcanto e sali dalle Salaiole…

        Ditemi voi se codesti percorsi, fatti partendo a freddo ,sono adatti agli stradisti ?

        Per la MTB ? C’è il pistino che è interno alla proprietà della fattoria…molto tecnico, quindi o sei un manico, oppure scendi parecchie volte. Ovvio parlo per me, quindi per me, se c’è il sole, vado altrove.

        Ciaooone….

  8. Per la mtb andate altrove a Firenze: ci sono altri negozi. Comunque secondo voi è normale che tra i tre negozianti c’è questa partnership ? Cos’è, un cartello per decidere il mercato della vendita ciclistica in Firenze e limitrofi ? Secondo me la Guardia di Finanza dovrebbe andare a controllare la situazione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.