[TEST – Video] Specialized Fuse 650b Plus

La nuova Specialized Fuse 2016 è una bici con un nuovo pneumatico 27.5+ 6 Fattie Ground Control che è il 69% più largo rispetto ad una gomma tradizionale e dispone del 50% in più di volume.

La gomma ha un buon grip in salita ed anche in discesa. La bici è costruita in alluminio M4, certamente non leggera. Il carro posteriore è corto, misura infatti solo 430mm.

La Specy Fuse Plus monta una forcella RockShox Reba RC3 da 120mm e un angolo sterzo da 67°. I mozzi è della tipologia Boost 148, al posteriore, e da 110mm all’anteriore. Sulla Fuse c’è poi il Command Post IRcc che permette una regolazione dell’altezza sella, collegato al nuovo comando al manubrio Command Post SRL che sostituisce il comando del deragliatore anteriore sulla sinistra, in quanto la bici monta una trasmissione a singola corona.

Il passaggio cavi è interno al telaio. L’impianto freni è Sram DB5, con una pinza a 4 pistoni per l’anteriore e una a 2 pistoni al posteriore. I cerchi sono dei Roval 650b, comuni a tutta la gamma, tubeless ready con un canale interno da 38 mm e con 24 e 28 fori. Le gomme, infine, sono le nuove Specialized 6Fattie Ground Control 2Bliss Ready 650bx3,0″.

La premessa tecnica per dirvi cosa ne penso effettivamente, avendo acquistato questo modello.

La prima impressione è che su fondi lisci e compatti c’è una scorrevolezza “tassellata”, quando poi si va su percorsi più tecnici la bici si comporta come una full. Ovviamente il peso si sente in salita, ma in discesa regala sensazioni ed emozioni uniche. Un punto negativo è il monocorona perché la spinta sui pedali è un pò faticosa.

Abito in una zona ove la mia Fat viene utilizzata su terreni sabbiosi e nevosi, con risultati sorprendenti, ma ho avuto modo di provarla su percorsi più tecnici con risultati esaltanti. Ritengo però che la Fat non può sostituire la mia 29 full o AM.

.^.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.