TEST: SRAM Force 1

La SRAM è stata la prima a introdurre il treno x1 sui suoi gruppi di mountain bike. Questo significa che tutti gli spostamenti avvengono sul bordo posteriore. Oggi, SRAM utilizza questa tecnologia esclusivamente su tutti i suoi gruppi di mountain bike. Ma perché non presentarlo ai gruppi della strada? Qui, SRAM ha saggiamente scelto di guidare entrambi i sistemi poiché i ciclisti da competizione sono piuttosto prudenti e si dice che abbiano bisogno di meno salti di marcia anche molto alta. Force 1 è stato originariamente lanciato come CX 1 e destinato al passaggio a ciclocross, ma ora a parte il gruppo RED, viene passata fino al gruppo Apex. Comune a tutti i gruppi stradali x1 è che sono esclusivamente per freni a disco idraulici.

Abbiamo utilizzato la tecnologia x1 per più di un anno in diverse configurazioni e su cicli diversi, e solo poche volte abbiamo sperimentato la mancanza di attrezzi e sperimentato la perdita della catena.

Gli scettici parlano molto dell’eccessivo salto tra le marce e della mancanza di marcia completamente innestata. In pratica e con una marcia in più del 40%, questo sarà solo un problema per l’élite assoluta dove ogni secondo conta.

Per tutti gli altri x1 è tutto abbondante e il salto leggermente più grande non sarà più evidente. Spesso gli scettici sono divisi in due gruppi, o mancano di marcia troppo alta o troppo bassi. Questo è risolto dalla giusta combinazione di selezione di cassette e ghirlanda. Molte persone incontrano problemi qui perché acquistano una bicicletta completa dotata delle scelte che il produttore ha fatto in media. Dai un’occhiata alle combinazioni e provale. Se non si adattano, chiedere al rivenditore se può sostituirli prima di un acquisto. Se acquisti il ​​gruppo alla rinfusa, non ti lamentare dopo.

Il gruppo di prova era con 42 anteriori e la grande cassetta 10-42 montata. Alla fine in nessun punto mi mancava l’attrezzatura, avrei potuto usare una marcia più alta, quindi, di nuovo, si trattava di trovare la migliore in relazione al mio stile di guida e al terreno.

La Force 1 ha un set in fibra di carbonio e alcuni dei migliori freni a disco idraulici dosabili della classe. La grande impugnatura del freno / cambio non è un miglioramento di bellezza, ma funziona e fornisce un buon supporto. Il tenditore posteriore con il meccanismo di bloccaggio del tendicatena è un piacere, soprattutto con i cambi di ruota con assali passanti. La funzione di cambio è un po assente,  ma non devi pensare alla giusta combinazione e alla guida estrema della catena. Il cambio  SRAM è molto preciso.

Chi e perché scegliere questa versione di monocorona per bici da corsa ? Dipende da cosa devi fare con la bicicletta, quindi fare una scelta sulla base delle tue prestazioni sportive-fisiche, in quanto se non sei allenato a sufficienza, metti in conto che l’impostazione x2 è più fruibile in varie situazioni, mentre l’X1 riduce le possibilità e potrai anche non fare alcune o diverse salite che di solito tu facevi prima. Per chi svolge gare ciclocross questa è una ottima soluzione.

Conclusione
SRAM Force 1 è per chi ha un buon allenamento, adatto ad atleti gare ciclocross; per gli altri meglio lasciare l’X2 per non lamentarsi dopo e spendere soldi per cambiare guarnitura.

VIDEO

 

Specifiche tecniche

Guarnitura: fibra di carbonio per BB30 o corona 38, 40, 42, 44, 46, 48, 50, (130 BCD) 52 e 54
Cambio: doppio tocco
Freni: idraulici in due versioni per montaggio su palo e montaggio diretto
Dischi: X Rotore 140 o 160 mm con blocco centrale o 6 cavi 140, 160, 170, 180 e 200 mm
Rear Shift: X Sync Roller Cage e Cage Lock Cambio 1: 1 in tre versioni: corto, medio e lungo
Catena: PC 1170
Cassetta: XG 1180 10-42 o PG 1170 Wif-li 11-32 e 11-36
Peso: 2466 grammi

.^.

Testo da noi tradotto, da questa fonte: http://www.cykelportalen.dk/
Photo courtesy by author.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.