[Salute/Alimentazione] Topinambur, alimento ipocalorico: svolge azione probiotica

Il topinambur, è il tubero della pianta Helianthus tuberosus L., noto anche come carciofo di Gerusalemme, è un alimento ipocalorico (circa 30 kcal per 100g di alimento fresco) poiché contiene per l’80% acqua oltre ad avere frutto-oligosaccaridi (unità di fruttosio terminanti con glucosio) come l’inulina (circa il 10% del peso fresco ma comunque in proporzione variabile a seconda del periodo), che conferiscono al topinambur un potere calorico inferiore rispetto a quello delle patate. L’amido presente nelle patate è totalmente digeribile dal nostro organismo, in forma di glucosio, mentre i frutto-oligosaccaridi non transitano nell’intestino.

Il topinambur favorisce lo sviluppo di batteri utili svolgendo un’ azione probiotica e rafforzando quindi l’attività immunostimolante.

È particolarmente ricco di vitamine A (circa il 2%), vitamina B e vitamina H (che resiste a tutte le cotture) e la cui mancanza produce stanchezza, inappetenza, sonnolenza e dolori muscolari. Oltre a circa il 15% di carboidrati (inulina, asparagina, betaina, colina, fruttosio) contiene anche proteine (2-3%) e sali minerali tra cui potassio (circa 400 mg), fosforo, calcio e magnesio.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.