Toscana, Parco Mondeggi. Ambiente: Immondizia al Parco

Il gruppo MTBiking della Toscana ci segnala il fatto di cronaca di seguito descritto. “In una delle nostre recenti uscite in MTB siamo andati al Parco di Villa Mondeggi di proprietà della Provincia di Firenze”.

Il parco è stupendo, immerso nel verde. Comprende sentieri ben tenuti con staccionate in legno e zone con panchine in legno e tavoli annessi. Un luogo per passeggiare e trascorrere una giornata con bambini al seguito.

Il parco ha cinque entrate, alcune da postazioni ripide con discese tecniche anche per una famiglia con bambini. Da escludere quella che proviene da Villa Mondeggi perché il fondo è sterrato, stesso discorso da quello dove c’è l’eliporto della Regione Toscana. L’unica entrata è nei pressi del parcheggio, anch’esso su sterrato, ma in buone condizioni per parcheggiare agevolmente.

Lasciando la vettura in quel parcheggio, scese le nostre mtb ci immettiamo dopo pochi metri ad una entrata e… all’entrata questo è il benvenuto:

Parco_Mondeggi_entrata_zona_statue

Quello che lascia perplessi è il fatto che c’è una zona barbecue, regolarmente autorizzata, con un cestino della immondizia. Perché non fare qualche passo in più è scaricare il tutto in quel cestino?

Abbiamo segnalato la situazione alla autorità competente e, credendo di far cosa e buona e giusta, anche in facebook, nel gruppo Bagno a Ripoli, ma…con nostro stupore siamo stati insultati e aggrediti da alcuni utenti donne…come se qualcuno avesse puntato il dito su di loro o su coloro che abitano in quella zona. Se tenete così tanto all’ambiente ove vivete ed usate, quando vi viene segnalato delle situazioni di degrado, prendete atto e agite, ringraziando chi fa la segnalazione.

Noi continueremo a documentare e, quando possibile, puliremo i sentieri ed i percorsi, dando lezioni a codesti maestri di vita che usano l’anticamera del cervello dando fiato alla bocca, come, invece, ci si deve comportare con la natura, gli spazi pubblici e soprattutto il prossimo!

Ovviamente…è probabile che, ci auguriamo, dopo questa segnalazione, qualcuno avrà provveduto a pulire, ma noi, oltre ad essere bikers, siamo giornalisti reporter ed è nostro dovere, per deontologia professionale, documentare quello che vediamo!”

Lo Staff Tecnico MTB – Toscana

-^-

ambiente_legambiente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.