Tuscany Chianti MTBike, Riparte inchiesta giornalistica stoppata a Gennaio 2018

Uno dei collaboratori dell’agenzia di stampa internazionale Emmegi, nel Dicembre 2017, presso un negozio di ciclismo sportivo a Firenze, alla presenza di uno dei contitolari, esponeva una proposta/progetto al titolare di una azienda di Greve in Chianti (zona Sud della Toscana) il quale, entusiasta esprimeva valutazione a condizione che partecipassero gli ‘Amici’ inteso i titolari del negozio. La proposta però a quanto pare non venne realizzata con il nostro collaboratore, bensì con altre persone. La vicenda divenne abbastanza enigmatica e la redazione del toscanamagazine.com decise di approfondirla con l’aiuto di vari utenti, anche della zona Chianti.

L’intera vicenda è, in parte pubblicata nel ridersbike.net, mentre l’inchiesta è sul toscanamagazine.com

Da recente abbiamo saputo che, in occasione del ‘cantine aperte’, Domenica 27 Maggio 2018, c’è la presentazione del circuito di ‘Mountain Bike’ ricavato all’interno della tenuta della azienda in Greve in Chianti, Castello di Verrazzano. Quindi la proposta del nostro collaboratore è stata concretizzata da altri in quella location? Se ciò fosse così, dobbiamo fare i complimenti al Vicepresidente dell’ACD Bicisporteam, Stefano Del Re, per averla realizzata.

Questa notizia è per dovere di cronaca e obbligo di verità sui fatti, realmente accaduti. Per qualsiasi rettifica e controversia a quanto sopra, rivolgetevi al nostro consulente legale, Avv. Simone Valenti – Firenze.

Cdr

Pubblicazione contenuti. Per inviare notizie e articoli con foto e /o video, utilizzare la mail: ridersbiker@gmail.com. Per controversie sui contenuti del sito web, rivolgersi sempre al nostro consulente legale Avv. Simone Valenti di Firenze.

31 thoughts on “Tuscany Chianti MTBike, Riparte inchiesta giornalistica stoppata a Gennaio 2018

  1. Analizzando quanto scrivono nel loro sito web leggo che Domenica 27 Maggio 2018 viene presentato il circuito di Mountain Bike ricavato all’interno della tenuta stessa, teatro dell’ultima prova della challenge provinciale del prossimo 16 Dicembre, a cura della società Pinco Pallino…poi in contemporanea sarà presentata una mostra di bici e di e-bike di ultima generazione a cura delle aziende fiorentine: X, Y, Z, K.

    Dov’è il plagio al quale fate riferimento nella notizia?

  2. Il plagio è nel ‘circuito di Mountain bike in tenuta’, lo puoi usare come ti pare, gara o turistico. Bisognerà monitorare la zona per capire gli sviluppi futuri, intanto c’è il Bike Day!

  3. @Tommaso, la tua disamina non fa una grinza. Il mandante o l’orchestrante che ha messo in piedi la sceneggiata non è, secondo me, il titolare della tenuta, bensì altro soggetto e non ho ben chiaro chi, ma esso/essi presumono che far ciò che a loro/lui interessa, quindi a tutela del suo/loro personale benessere, possa interessare poco o nulla se altri, clienti, partner, sponsor, ecc. vengono danneggiati nella reputazione.

  4. Ci voleva un tavolo di lavoro fra imprenditori e professionisti, non invece far le cose prendendo spunto da idee/proposte di altri e farsele proprie.

  5. Il titolare della tenuta però non poteva interpellare tale professionista per introdurlo nella collaborazione/partnership, in quanto ha dichiarato che avrebbe svolto ogni e qualsiasi evento con i suoi ‘Amici’ e questi non avevano alcuna voglia di coinvolgere il professionista, c’è poco da girarci intorno.

  6. Siamo nella culla della cultura è per identificare un evento lo chiamano ‘Bike Day’ ??? Ma anche no…

    c’è un architetto che si ingegna per far del male al prossimo, ne sono convinto sapendo le storie…realmente accadute, realtà e non finzione.

  7. E’ scritto in modo chiaro:” viene presentato il circuito di MTB ricavato all’interno della tenuta stessa’.

  8. Secondo me è il circuito agonistico, però nulla toglie che possa essere usato come cicloturistico per visitare poi l’azienda vitivinicola e farsi poi una sgranata…intanto c’è questo bike day con esposizione di bici, in occasione del consueto giorno dedicato al vino, studiato bene…da menti sopraffine.

  9. lascia perdere le denunce: si stanno sputtanando da soli. Il disconoscimento della paternità della proposta od idea qualsivoglia, comunque esiste un diritto d’autore anche verbale, ed è evidente, indi per cui ben poco si può oggi discutere su questo comportamento, etichettabile come volete, ma non certo da applaudire.

  10. Un pò di domande:

    Nel volantino non c’è scritto un fico secco per quanto riguarda:

    1) Le visite guidate al Castello sono gratuite ?

    2) Il welcome point dei negozianti è per vendere accessori e bici, prendere prenotazioni, fanno test di bici?

    3) Per vedere la mostra di bici vintage si paga un biglietto?

    4) Il giro in mtb sul circuito di gara è gratis o si paga?

    ….

  11. leggendo i vari commenti e la inchiesta giornalistica, lascia parecchio scioccati di come c’è a questo mondo tanta cattiveria.

  12. Stefania, c’è scritto visita guidata gratuita ai giardini e cantine…poi ti faranno assaggiare i vini (di solito a pagamento) ed alla fine compri…e si sono ripresi qualche spesa…e poi ovviamente chi vuole sgranare c’è il ristorante a pago…neanche un buffet od aperitivo per i partecipanti? Cioè devo venire per cosa? Vedere bici esposte, mostra vintage…il giro in mtb? Ma questi pensano che siamo dei fessacchiotti?

  13. infatti si son messi in 4 per racimolare un pò di clientela, altrimenti se lo facevano solo i soliti era forse un flop…come il teste the best e simili, tutto fumo e niente arrosto….con la reputazione di due nuovi freschi cavalli, ignari presumo della intera vicenda, riusciranno a tirare su un buon evento.

  14. Ah ok Nando ho visto adesso, ma per il resto non c’è traccia di nulla…mi sembra.

  15. Leggo sul sito del Movimento del Vino quanto segue: “In occasione della giornata di Domenica 27 Maggio, X organizza il “X Bike Day”: un percorso di Mountain Bike all’interno della proprietà, che per l’occasione verrà aperta integralmente.” .

  16. Io e mia moglie abbiamo soggiornato nell’agriturismo della tenuta, ma per arrivarci ove servono la colazione…devi farti a piedi in salita almeno 2 km….

  17. Occhio alla strada non asfaltata prima di arrivare al parcheggio perché ha dei dossi che anche a 5 km orari provocano danni…salvo hanno asfaltato….

  18. Lo dico agli stranieri, anche italiani, extra toscana. Se volete provare vini doc andate altrove…per la bistecca alla fiorentina ho positiva esperienza alla bottega di Volpaia.

  19. Giulia hai fatto bene a scrivere quello che c’è sul sito del movimento del vino, è evidente che hanno copiato l’idea o la proposta e se la sono fatta propria cambiandola un pò per evitare di dover riconoscere qualcosa, ma di solito chi copia ad altri le idee è quasi sempre maldestro e viene fuori dei rabberci…

  20. In 220 ettari di terra, di cui 52 adibiti a vigneto, riescono a produrre 250 mila bottiglie di vino l’anno…

    Per me TopoGigio lo hanno intortato e c’è cascato in pieno. Poi ha visto che c’è da tirar su della ciccia e fa finta di nulla, ma non va bene…caro TopoGigio…

  21. TopoGigio lo conosco per tramite di amici ed è una brava persona. Lo avranno intortato con bugie e falsità. Quando se ne accorgerà dopo la euforica ed appassionante situazione sarà nella cacca fino al collo…e uscirne è come chiedere aiuto ai Carbonari!

  22. Il responsabile sappiamo chi è, inutile girarci intorno…gli altri vengono intortati e ci cascano come allocchi. Dovrebbero informarsi e documentarsi ed evitare nel farsi intortare da chi si comporta maldestramente senza vergognarsi dei suoi nefasti risultati a danno di terzi (clienti, fornitori, sponsor, partner, ecc.). .

  23. Ma uno che fa cose tipo i doppioni di contenuti, ingiurie davanti a clienti, per poi presumere che tutto quello che svolge non si viene a sapere e che sia giusto infangare anche la reputazione altrui, cosa vi aspettate? Mi meraviglio che continuate ancora nel scrivere invece di smettere di sostenere queste assurdità.

  24. Al bt uno dei due contitolari è completamente fuori come un balcone e se ne vede i risultati con quanto sta accadendo da diversi anni; me ne andai con altri via tempo fa, avevo già visto queste scaramucce da bambini. ora ne ho la prova certa.

  25. Sono scaramucce fatte da chi pensa di dover danneggiare la reputazione di chi lavora per fare comunicazione, ma come detto anche da altri a forza di lanciare melma poi ti ritorna tutta indietro.

  26. @Stefano, tutti sanno tutto di ciò che accade in ambito lavorativo professionale perché se esso viene danneggiato bisogna tutelarsi, ma ovviamente quanto non è dato di sapere per riservatezza e privacy esso non viene riferito dai diretti interessati.

  27. E’ una abitudine che esiste in tutto il mondo, quello di copiare. Bisogna non smettere mai di documentare e pubblicare quello che avviene per tutelarci dai danni al lavoro di chi si propone per lavorare!

  28. Guarda caso PF & Bt fanno sinergie insieme, ve lo siete dimenticati gli eventi dei test ? Il PF non ha mai proposto la collaborazione al rb come supporto stampa…poi il Bt per suoi interessi non si è mai prodigato nel far si che il suo partner potesse lavorare in ambiti ove lui è presente, ed anche il BDay né è prova inconfutabile.

  29. Il circuito era da tempo nella mente di TopoGigio…ma tutto era rimasto nel dimenticatoio. Poi TopoGigio incontra i fratelli Petrella e vede che può realizzare il suo bel circuito per farci del buon bussines. La proposta del professionista ha probabilmente riacceso l’entusiasmo nel fare ciò che era nella mente di TopoGigio. Gli ingredienti della cosiddetta merdata ci sono tutti.

Lascia un commento