Tutto nuovo il sito web del Giro della Toscana, gara amatoriale ciclistica

Il sito web del giro della toscana dedicato alla nota gara cicloamatoriale sportiva, nata nel 1975 dallo scomparso Enzo Scarselli, cambia look ampliando i contenuti e diventando un ‘magazine’ giornalistico, con una redazione di professionisti. La Emmegi Press, gestore del sito web da diversi anni, per dare un plus valore all’evento sportivo, ha studiato una nuova forma di comunicazione, creando un apposito magazine.

Il magazine è suddiviso quindi in due parti, cioé quella giornalistica di informazione e l’altra, sino a quando sarà possibile, dedicata ai comunicati e la rassegna sull’evento sportivo.

La sezione dedicata all’ufficio stampa contiene comunque l’archivio storico delle notizie on line già pubblicate sull’evento sportivo, a disposizione degli utenti, soprattutto per non gettare alle ortiche l’immenso lavoro svolto dalla Emmegipress in questi anni, ed evitare nel perdere la visibilità anche sui motori di ricerca.

I comunicati stampa inerenti all’evento sportivo o le notizie su di esso, verranno redatte dalla Emmegi Reporters Press, sino a quando sarà possibile.

Le notizie sul magazine saranno con una cadenza programmata e si occuperanno di vari argomenti sulla regione Toscana, comunque attinenti, collegabili e collegati.

Il nuovo look grafico del magazine comprende nel suo complesso: una sezione centrale con le ultime notizie inserite, due sezione a Dx e Sx dedicate ad altri settori, una colonna a dx, e box di informazione nel footer. Il magazine diventa quindi un supplemento della testata giornalistica Emmegi.

Buona lettura del Magazine Giro della Toscana! www.girodellatoscana.it

Pubblicazione contenuti. Per inviare notizie e articoli con foto e /o video, utilizzare la mail: ridersbiker@gmail.com. Per controversie sui contenuti del sito web, rivolgersi sempre al nostro consulente legale Avv. Simone Valenti di Firenze.

15 thoughts on “Tutto nuovo il sito web del Giro della Toscana, gara amatoriale ciclistica

  1. C’è una intera sezione dedicata a questo evento sportivo sul nuovo sito web del bicisport Firenze, il cui senso logico non l’ho capito…

  2. Mi risulta che uno dei due soci ha l’account del sito web girodellatoscana.it . Perché non aggiornare questo sito web ufficiale, invece che trasferire tutti i dati su quello del bicisport.firenze ?

  3. Se uno dei due soci ha l’account del sito web girodellatoscana.it , è assurdo creare una sottosezione sul sito web del negozio.

  4. Il nuovo sito web del bicisport è meglio di quello precedente, però non capisco perché hanno traslato i contenuti del girotoscana su un sito web commerciale. Bho…avranno le loro ragioni, ma a me sembra che così creano inutile confusione.

  5. Una parte di colpa va anche al webmaster che ha fatto il lavoro in quanto è evidente il danno ad altro professionista: si chiama concorrenza sleale.

  6. La normativa codicistica, sostanziale e rimediale, contenuta negli artt. 2598 e ss. del codice civile, vieta gli atti di concorrenza sleale; nel caso di specie è quello atipico cioé atti contrari ai principi della correttezza professionale e idonei a danneggiare l’altrui azienda. Pertanto la Emmegipress a tutela della sua immagine potrebbe agire in giudizio nei confronti del webmaster.

  7. Il sito web girodellatoscana.it è ben fatto, meglio questo che quello statico di prima. Complimenti alla emmegipress per il lavoro svolto.

  8. Ha fatto bene emmegipress nel rifare il sito web del girodellatoscana.it creando un contenitore sicuramente più utile di quello precedente. Adesso è un plus valore di alto livello all’evento sportivo.

  9. Una azienda è libera di fare le sue scelte come ritiene più opportuno; nel caso specifico avranno valutato la situazione, certo è che da webmaster non riesco a capire perché dislocare la visibilità di contenuti già ampiamente profilati su due siti web, quindi perdere visibilità acquisita da diversi anni, per aggiornare un sito web peraltro commerciale.

    Per quanto riguarda il webmaster che ha realizzato questo sito web, potrebbe incorrere nel reato di concorrenza sleale.

  10. La concorrenza tra i webmaster non dovrebbe esserci a questi livelli ed è anche proibita dal codice civile. Se fosse accaduto a me avrei già denunciato il webmaster.

  11. Il sito web del bicisport.it era vecchio ed andava rifatto nuovo. Su questo concordo con vari amici nel team Bicisport! Per il resto in diversi la pensiamo ugualmente sul aggiornare i due domini e non usare il sito web del negozio che ha altro scopo, quello appunto commerciale.

  12. Nel sito web del Bicisport.it gli aggiornamenti sul team sono a firma di un tizio X, ma dicono che tale account è gestito dal Vicepresidente del team…

  13. Il doppiaggio dei contenuti nel sito del bicisport.it sul girodellatoscana è una grave offesa alla memoria del suo fondatore Enzo Scarselli! Se è vero che il DERE ha l’account per aggiornare il sito del girodellatoscana.it , da sponsor mi toglierei e non imbratterei la mia immagine su un evento il cui fondatore (Enzo Scarselli) non è stato onorato in modo rispettoso!

  14. Quando un webmaster attiva un sito web ha un account di superadmin che opera a livello globale, indi per cui se il sig DeRe ha quell’account può benissimo farsene uno suo evitando di usare quello del sig X che risulterebbe il Webmaster del sito web; perché il vicepresidente di un team (leggo altrove questa sua carica) si comporta in questo modo?

  15. Andrebbe chiesto al webmaster del nuovo sito web bicisport.it , cosa ne pensa nel essere al centro di questa situazione, sapendo di aver creato un sito web dove ci sono sezioni che non dovrebbero esserci, ad iniziare dal girodellatoscana.it in palese danno in primis alla memoria del suo fondatore, Enzo Scarselli.

Comments are closed.